Casa Madre dei Rogazionisti, ieri come oggi per i bisognosi